Ksenja Laginja “Zuckendes Fleisch” Finissage >> ERETISMI CONVULSIVI

Ksenja Laginja: “Zuckendes Fleisch”
Desideri Di Carne, Convulsioni Sul Foglio.

>> Finissage

Flyer by Daniele Assereto

MF Gallery Genova
Vico Dietro Il Coro Della Maddalena 26a, Genova

22 dicembre 2011
ore 18.30/22.00

“Incubi e visioni si alternano sulla carta, linea dopo linea, sfumatura dopo sfumatura. Il sottile tratto crea organismi mutevoli, lacerati, ferite accese sull’anima. Il nero avvolge la mente, gli occhi, i sospiri. Tensioni vibranti: l’inchiostro scivola rapido dalla penna sulla superficie bianca e immacolata del foglio, creando nuovi mondi possibili, impossibili o soltanto sognati.”

PROGRAMMA

// Presentazione del nuovo romanzo di Chiara Daino, “L’eretista” (Sigismundus, 2011) Introduce Giulio Viano
http://www.sigismundus.it/madeleine/leretista/

// Reading ERETISMI CONVULSIVI di Ksenja Laginja e Chiara Daino

// Brindisi Orchestrale Conclusivo

_________________________________________

Ksenja Laginja (Genova, 1981), giovane artista impegnata nella ricerca poetica e delle sue contaminazioni in campo musicale e visivo. La sua ricerca artistica attraversa il disegno, la scrittura e la performance. Co-fondatrice del progetto “Cani dall’inferno”, dal 2004 organizza a Genova e dintorni Reading di poesia. Alcuni dei suoi testi sono presenti su Antologie poetiche e riviste cartacee e online. Con le sue opere ha partecipato a esposizioni personali e collettive. Nel 2010 è stata selezionata nella rosa di artisti al Concorso Nazionale “La stanza delle Memorie“.

Nella mostra “Zuckendes Fleisch” presenta una serie di disegni a inchiostro su carta. Con piccoli tratti sottili ma violenti, l’artista crea immagini di carne e organi umani che provocano sentimenti di attrazione e repulsione.

Chiara Daino, Genova, 5 marzo 1981, alterna produzione autoriale e attività attoriale. La sua natura performativa è segnata dal Teatro e dai suoi trascorsi di cantante HM.
Tra le pubblicazioni: Metalli Commedia (Thauma Edizioni, 2010, poema borchiato); Virus 71 (Aìsara Edizioni, 2010, poesia); Dead City Radio (di Luca Salvatore, Arcipelago Edizioni, 2008, traduzioni); Lulù (in Rac-Corti, Perrone Editore, 2007, drammaturgia); La Merca (Fara, 2006, romanzo).
Tra gli spettacoli: Lupus Metallorum (la poetica del Metallo, reading con musicisti); Il baule di Viv (one woman act, tributo a Vivien Leigh, per i testi di Massimo Morasso); 11.30 non ho preso l’Optalidon (cut-up da Pasolini e altri, pubblicato in Pagine Corsare, 2007), L’aspirazione infranta, dedicato a Čechov (regia di Lea Landi).
In rete: http://www.chiaradaino.it/

“Zuckendes Fleisch” rimarra` in esposizione a MF Gallery Genova dal 8 ottobre 2011, fino al 22 dicembre 2011. Le opere si possono anche vedere e acquistare in internet su:www.MFgallery.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...